I nostri ricercatori

TORNA INDIETRO
Nome e cognome: Giovanni Fiaschi
Qualifica: Professore ordinario
Università: Università degli Studi di Padova
Dipartimento: Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Sett. scientifico-disciplinare: SPS/01
Curriculim:

Laureato in Giurisprudenza, si è formato presso l'Istituto di Filosofia del Diritto dell'Università di Padova, conducendo attività di ricerca presso numerose Università italiane ed europee. 
Già professore ordinario di Filosofia del Diritto presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Trento (1986-89), è professore ordinario di Filosofia Politica presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Padova e nella medesima Facoltà ha tenuto per affidamento l'insegnamento di Dottrina dello Stato e di Filosofia dei Diritti Umani. 
E' stato membro del collegio docenti del Dottorato in Filosofia Politica con sede amministrativa in Pisa. E’stato Coordinatore del Dottorato in Filosofia Politica e Storia del Pensiero Politico con sede nell'Università di Padova per i cicli XVII, XVIII, XIX. E’ stato Direttore della Scuola di Dottorato in Filosofia dell’Università di Padova dal 2009 al 2013. E' attualmente Coordinatore della Commissione Scientifica dell'Area 16-Scienze politiche e sociali 
Già Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche di Trento, è stato Direttore del Dipartimento di Studi Storici e Politici dal 1998 al 2004. E’ stato membro del Consiglio di Amministrazione dell’Università di Padova dal 1993 al 1998. E' stato vice Presidente della Società Italiana di Filosofia Giuridica e Politica per il biennio 2000-2002. Ha fatto parte dal 2001 al 2004 della Giunta di Presidenza della Società Italiana di Filosofia Politica, della quale è stato fra i fondatori. 
Dirige dal 1990 la collana Eirenikon. Coordina dal 1990 una attività di ricerca a carattere nazionale finanziata con fondi MURST ex-40%, che ha coinvolto sei Università (Padova, Milano, Genova, Pisa, Lecce, Messina). E' stato Coordinatore Nazionale dei Progetto PRIN 1997-2000 "Comunità politica, libertà di coscienza e irenismo nel pensiero moderno", 2004 “I diritti umani dopo lo stato: tra societa' globale e appartenenza”, 2007 "Il difficile governo dei diversi: dimensioni della sfera pubblica globale e molteplicità dei “mondi”. E’ stato Responsabile Scientifico del Progetto di Ateneo 2002-2004 “L'identità dei soggetti politici: per una storia del pensiero della differenza”. E' attualmente responsabile dell'Unità di Padova del progetto PRIN 2010-2011 "Governamentalità biopolitica: inclusione e felicità" 
La sua attività scientifica si è svolta intorno ai temi della soggettività politica e della differenza, considerando queste questioni secondo una duplice prospettiva metodologica: come problema della storia del pensiero della differenza, a muovere dall'origine della teoria moderna della differenza nella tradizione cristiana, con particolare riguardo al dibattito sulla pace e sulla tolleranza nel periodo della Riforma e della Rivoluzione Inglese (monografia su Winstanley e studi su Hobbes, Rousseau, dibattito sulla tolleranza) e come problema teorico (monografie sul concetto di Rivoluzione, studi su positività, ordine, identità e differenza). La sua ricerca attuale mira a pervenire ad una chiarificazione filosofica del senso del differire nelle società democratiche valendosi degli strumenti della analisi fenomenologia: l’obiettivo finale è di elaborare una teoria dei Diritti Umani fondata sulle relazioni comunicative e indipendente dal potere degli Stati. In questa prospettiva di ricerca si inquadra la attuale riflessione sul problema della governance e della partecipazione politica.

 

Download:
Documento Download