I nostri ricercatori

TORNA INDIETRO
Nome e cognome: Sandro Mezzadra
Qualifica: Professore associato
Università: Università di Bologna
Dipartimento: Scienze Politiche e Sociali
Sett. scientifico-disciplinare: SPS/01
Curriculim:

Sandro Mezzadra insegna Filosofia politica presso l'Università degli Studi di Bologna ed è “adjunct research fellow” presso l’Institute for Culture and Society della University of Western Sydney. Ha, tra l’altro, svolto attività didattica e di ricerca presso la Humboldt-Universität di Berlino, la University of Western Sydney, la Fondation Maison des sciences de l’homme di Parigi, la Duke University (Durham, North Carolina), l’Università di Lubiana e la Universidad Nacional de San Martín (Buenos Aires). Il suo lavoro si è dapprima concentrato sui classici del pensiero politico europeo e sulla storia delle scienze sociali, politiche e giuridiche in Germania tra Otto e Novecento, successivamente sui rapporti tra globalizzazione, migrazioni e cittadinanza, sul capitalismo contemporaneo, nonché sulla teoria critica postcoloniale. È tra i promotori del sito “euronomade.info”. Tra le sue pubblicazioni: La costituzione del sociale. Il pensiero politico e giuridico di Hugo Preuss (Il Mulino, 1999); Diritto di fuga. Migrazioni, cittadinanza, globalizzazione (ombre corte, 2006); La condizione postcoloniale. Storia e politica nel presente globale (ombre corte, 2008); Nei cantieri marxiani. Il soggetto e la sua produzione, Roma, manifestolibri, 2014. Per il Mulino ha curato recentemente la raccolta di scritti di W.E.B. Du Bois, Sulla linea del colore. Razza e democrazia negli Stati Uniti e nel mondo (2010). Con Brett Neilson ha pubblicato Border as Method, or, the Multiplication of Labor (Duke University Press, 2013; trad. it. Confini e frontiere, Il Mulino, 2014).


Maggiori informazioni sono disponibili cliccando sull'icona sottostante.

 

 

 

Download:
Documento Download