I nostri ricercatori

TORNA INDIETRO
Nome e cognome: Maurizio Merlo
Qualifica: Professore associato
Università: Università degli Studi di Padova
Dipartimento: Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Sett. scientifico-disciplinare: SPS/01
Curriculim: Maurizio Merlo si è laureato il 18 marzo 1986 con il massimo dei voti e la lode presso l'Università degli Studi di Padova con una tesi di Storia della filosofia moderna e contemporanea dal titolo Teoria della politica e linguaggio del potere in John Locke, consegue nel ‘91 presso l'Università degli Studi di Pisa il titolo di dottore di ricerca con una tesi su Repraesentatio. Il problema della rappresentazione nel pensiero di Nicolò Cusano. E' membro del gruppo di ricerca per la storia dei concetti politici presso l'Istituto di Filosofia dell'Università di Padova, che fa parte ora del Centro Italiano di Ricerca sul Lessico Politico e Giuridico Europeo (CIRLPGE). Svolge attività di ricerca presso l'Institut für Europäische Geschichte di Magonza, e partecipa nel 1989-1990 al Seminario internazionale su Politische Theorie der Frühzeit organizzato dalla Bibliotheca Augusta di Wolfenbüttel. Partecipa ai seminari su Begriffsgeschichte e History of Ideas organizzati dal gruppo di ricerca per la storia dei concetti politici e al convegno su Begriffsgeschichte e History of Ideas presso la Università di Valencia con una relazione su L'ambivalenza dei concetti. Osservazioni su alcune relazioni tra Begriffsgeschichte e storiografia del discorso politico. E' invitato nell'ottobre 2001 in qualità di relatore al Colloque International organizzato dall'École Normale Supérieure di Lyon su Nicolò Cusano, con un contributo sull'irenismo speculativo di Nicolò Cusano e il problema della tolleranza. Nel 2001/2002 è assegnista di ricerca presso l'Istituto di Filosofia dell'Università degli Studi di Padova per lavorare all'interno del programma di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale su “Ilconflitto: figure e trasformazioni teoriche, politiche, istituzionali in età moderna e contemporanea. Con edizioni di testi” e del progetto locale: “La guerra tra giustizia e costituzione in un'analisi storico-concettuale”, in particolare alla parte della ricerca dedicata a “Figure della guerra e della pace alle soglie della modernità”. E' relatore nell'incontro di studio su Guerra, conflitto e giustizia dal tardo Medioevo alla prima età moderna tenutosi presso il Dipartimento di filosofia dell'Università di Padova nel marzo 2002 con una comunicazione su Pace e “guerra necessaria” in Marsilio da Padova, nonché alle attività seminariali del dottorato di ricerca in Filosofia politica e Storia del pensiero politico su La democrazia e i suoi problemi con una relazione su La democrazia come forma di governo in Marsilio da Padova e nel 2004 al Seminario del Dottorato di ricerca di Filosofia politica e storia del pensiero politico su “La costituzione del corpo politico” presso il Dipartimento di Filosofia dell'Università di Padova, con una relazione su Pluralità del corpo politico e governo in Marsilio da Padova e, nel 2005, al seminario su “Governo della vita e biopolitica” con una comunicazione su “Il problema della police in Michel Foucault” e nel 2006 partecipa in qualità di relatore al seminario su “Il problema politico: governo e pluralità tra filosofia e costituzione” con una relazione su “Società e governo in John Locke”. Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Filosofia dell'Università di Padova dal 2004 al 2007, partecipa in qualità di relatore nell'ottobre 2004 all'International Workshop sulla Repraesentatio organizzato dall'Istituto per le Scienze religiose “Giovanni XXIII” di Bologna a S.Miniato presso il Centro Studi “Cappuccini”. Prosegue la sua partecipazione a convegni sul pensiero di Nicolò Cusano (a Trento e a Macerata) con contributi rispettivamente su “L'angelo del popolo” e su “La rappresentanza nell'ecclesiologia di Cusano”. E' invitato il 22 novembre 2005 alla tavola rotonda su “Marsilio tra ecclesiologia e politica” tenutasi presso la Sala dell'Archivio storico del Bo' e organizzata dal Dipartimento di Studi storici dell'Università di Padova. Nel novembre 2006 partecipa al Seminario su “Costituzione e pluralità politica” organizzato dal CIRLPGE, dalHasso Hofmann e Pierangelo Schiera e nel marzo 2007 tiene presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Padova una relazione su “Maggioranza, opinione e resistenza in John Locke” per il Seminario dell'indirizzo Filosofia Politica e Storia del Pensiero Politico, organizzato dal prof. Giovanni Fiaschi, su “La partecipazione politica: l'uno e i molti”. E' coordinatore, insieme con i proff. Duso, Pacchiani, Chignola e Visentin, del Seminario su “Spinoza e la filosofia politica” per la Scuola di Dottorato di ricerca in Filosofia (Indirizzo Filosofia Politica e Storia del Pensiero Politico). Nel giugno 2007 è invitato alla Tavola rotonda organizzata dal Dipartimento di Diritto pubblico, internazionale e comunitario e dal Dipartimento di Filosofia presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Padova in occasione della pubblicazione e traduzione italiana del volume di Hasso Hofmann Rappresentazione e rappresentanza. Parola e concetto dall'antichità al XIX secolo, con una relazione su “La repraesentatio identitatis: problemi storico concettuali”. Nel gennaio 2008 è invitato in veste di relatore con una comunicazione su «Giovanni di Salisbury e la concezione ministeriale dell'ufficio regio» al Convegno internazionale su “La experiencia medieval del tiempo histórico”, organizzato da Prof. José Luis Villacañas dell'Università di Murcia (Spagna). Dal 2007 al 2011 è professore a contratto di insegnamento per il corso triennale di Filosofia politica e nel settembre 2011 è relatore al convegno su Nicolò Cusano organizzato dalla Università “Niccolò Cusano” di Roma. Partecipa come relatore al Congresso Internazionale L'uomo dell'età moderna e la Chiesa, organizzato dalla Pontificia Università Gregoriana, Roma 16-19 novembre 2011, con una comunicazione su La società e la Chiesa. Il problema della tolleranza in John Locke. Dal dicembre 2011 è nominato Professore Associato per il settore scientifico-disciplinare SPS/01 - Filosofia politica presso l'Università degli Studi di Padova.
Download:
Documento Download