Pubblicazioni in rilievo

TORNA INDIETRO
Autore: Giuseppe Duso
Titolo: La rappresentanza politica. Genesi e crisi del concetto
Tipologia: Libro
Luogo: Milano
Editore: Franco Angeli
Anno: 2003 (II ed. aggiornata)
Tema: libertà , teologia politica/religione
Lingua: italiano
Descrizione:

Il concetto di rappresentanza è centrale per il modo moderno di intendere la politica, in quanto costituisce il segreto della formazione del potere politico - la sovranità - e nello stesso tempo il fondamento della sua legittimazione. Esso permette dunque di svelare il nesso che nel pensiero e nelle forme costituzionali si viene a porre tra il soggetto individuale e quello collettivo. 

Il presente lavoro, muovendo dalle procedure che caratterizzano la rappresentanza nelle moderne costituzioni a partire dalla Rivoluzione francese, risale alla genesi del concetto, rintracciata nel pensiero di Hobbes, e cerca di coglierne la logica, le trasformazioni e le contraddizioni mediante un itinerario che attraversa i classici, da Althusius a Hobbes, da Pufendorf a Rousseau, da Kant a Fichte a Hegel.

Gli affondi analitici riguardanti il Novecento, e segnatamente Weber, Leibholz, Schmitt e Voegelin, permettono di svelare la natura conturbante della rappresentanza che, contrariamente a quanto si è soliti ritenere, non è riducibile a un mero rispecchiamento di interessi, bisogni e volontà esistenti, ma implica un rapporto innegabile con l'idea, che appare così connotare la sfera politica. Questa struttura del rappresentare, che una riflessione radicale, e dunque filosofica, scopre nel cuore della scienza politica moderna e nelle forme stesse di organizzazione costituzionale, mette in crisi la funzione politicamente legittimante che il concetto ha avuto e ci pone emblematicamente di fronte al nostro presente.